Attrezzatura fotografica: qualche consiglio per fotoamatori

 

Non è certo possedendo l’ultimo modello di fotocamera   reflex digitale e obiettivi da migliaia di euro che automaticamente si   diviene un eccellente fotografo. Essi sono soltanto un mezzo con cui   giungere alla meta finale ma è la loro modalità di utilizzo che ci porta   ad ottenere risultati più o meno soddisfacenti.

Detto   questo, è importante conoscere e saper scegliere un corredo fotografico   adatto alla nostra indole fotografica, soprattutto oggi che le possibilità   sono ampie e valide. Il costo di obiettivi e corpi macchina reflex digitali   non è indifferente, perciò è importante effettuare una scelta mirata in fase   di acquisto, che valorizzi il nostro lavoro. La fotografia naturalistica presenta tra   l’altro aspetti specifici che necessitano a volte di elementi e accessori   particolari. Di seguito presento una panoramica di materiali che potrebbero   essere utili nelle nostre escursioni fotografiche, rivolgendomi in   particolare a coloro i quali devono partire da zero nella costruzione del   proprio corredo fotografico.

Innanzitutto si dovrà stabilire un budget   iniziale valutando quale voglia essere il nostro livello di partenza.   Qualcuno che voglia provare a divertirsi e a capire se la fotografia può   essere un hobby concreto in futuro potrebbe iniziare con una fotocamera   compatta (oggi ne esistono in commercio di ottime) per poi eventualmente   evolvere ad un grado superiore acquistando una reflex digitale (DSRL).   In questo articolo mi concentrerò su un target fotoamatoriale che abbia già   raggiunto questo livello e voglia quindi passare alla reflex. A questo punto   avremo già un’idea del tipo di fotografia a cui preferiamo dedicarci ed in   base a questa scelta potremo orientare i nostri acquisti in maniera mirata.

Corpo   macchina.

Il primo passo consiste nell’acquisto del corpo macchina.   Già a questo punto iniziano i grattacapi visto che abbiamo una vasta   possibilità di scelta. Credo che nessuno si scandalizzi se affermo che le   case leader in ambito fotografico in questo momento sono Canon e Nikon   con Pentax, Sony ed altre a ruota. Occupando una buona fetta di   mercato, queste marche hanno una distribuzione molto maggiore anche per   quanto riguarda l’usato, facendole preferire ad altre. Il livello raggiunto   dalle fotocamere digitali fa si che anche con macchine non   professionali (nikon le definisce consumer: D90, D5100, D7000…; canon eos   60D, eos 450D) si abbia tra le mani un ottimo prodotto. A mio parere chi si   affaccia per la prima volta alle fotocamere reflex può partire da questa   fascia a meno che non abbia un bel gruzzolo da spendere!

  Obiettivi.

Una volta scelto il corpo macchina, si dovrà passare alla   fase più delicata: la scelta degli obiettivi. Spesso le case   fotografiche offrono un kit formato da body e un obiettivo (solitamente zoom   di media focale: ad es. 18-70mm) ad un prezzo vantaggioso.

Per scegliere un obiettivo dobbiamo aver bene in mente che   tipo di foto prediligiamo:

  •   la fotografia di animali richiede   l’acquisto di teleobiettivi (da 200mm in su);
  •   la fotografia macro comporta l’acquisto di   obiettivi specifici (obiettivi macro) di diversa lunghezza focale;
  •   la fotografia di paesaggio predilige   obiettivi grandangolari (10mm o 12mm);

Solitamente l’ottica fissa ha una qualità ed una   luminosità maggiore degli obiettivi zoom e la si paga. Per quanto riguarda le   aziende che forniscono lenti per le reflex, oltre alle ottiche originali   anche Sigma, Tokina e Tamron commerciano prodotti di   assoluto livello.

     Altri   accessori.

Una volta acquistati fotocamera ed obiettivi, avremo a   disposizione il minimo indispensabile e potremo iniziare a fotografare. Altri   e numerosi accessori possono integrare e migliorare il nostro corredo:

  •   un treppiede o   cavalletto, indispensabile in condizioni di luce scarsa (tempi di scatto   lunghi);
  •   uno o più flash   esterni per illuminare artificialmente la scena;
  •   una o più schede di   memoria di dimensioni più capienti di quella solitamente compresa   nell’acquisto della fotocamera;
  •   un set di filtri   (polarizzatore, digradanti…) con relativo adattatore;
  •   uno o più moltiplicatori   di focale (1,4x o 2x) utili per aumentare la focale del proprio   obiettivo;
  •   una borsa o uno zaino   porta accessori;
  •   un cavo di scatto remoto   per poter scattare in posa bulb (oltre i 30″);
  •   una o più batterie di   riserva in caso di viaggio o assenza di elettricità per la ricarica.

Come potete notare, è   possibile ampliare il corredo a proprio piacimento.

Personalmente mi sento di   consigliare chi dovesse partire da zero a concentrarsi sull’acquisto di uno   o due obiettivi di qualità oltre al corpo macchina e procedere ad   integrare il proprio equipaggiamento per step, senza pesare troppo sul   nostro povero portafogli tutto in una volta e senza acquistare materiale   scadente per risparmiare qualche decina di euro.

Se amate   la fotografia e i viaggi come noi, è importante avere un corredo fotografico   adatto ma è altrettanto importante preparare un viaggio fotografico   in maniera adeguata oltre a seguire alcune semplici regole per   fotografare in viaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...